Pomodori ripieni di panzanella

Pomodori ripieni di panzanella

Difficoltà 11

Persone: 4

Pomodori ripieni di panzanella

Questo che vi propongo è un piatto veramente gustoso, estivo e leggero. Servitelo ai vostri amici... farete un figurone!

Ingredienti

4 pomodori rossi
1 mozzarella
olive verdi denocciolate e affettate
4 fette di pane raffermo
1 cipolla rossa di tropea
foglie di basilico
sale e pepe
olio extravergine d'oliva

Preparazione

Tagliamo le fette di pane a cubetti, mettiamoli in una ciotola e bagnamoli con circa mezzo bicchiere di acqua, forse anche meno, il tanto che serve per ammorbidire il pane; lasciamo riposare.

Tagliamo la calotta dei pomodori e svuotiamoli della polpa; aggiungiamo la polpa nella stessa ciotola del pane.

Uniamo tutto il resto degli ingredienti: la cipolla finemente affettata, la mozzarella a cubetti, le olive affettate e condiamo con sale, pepe, foglie di basilico tritate e con un ottimo olio extravergine.

Lasciamo insaporire il tutto per qualche ora, poi riempiamo i pomodori e richiudiamoli con la calotta che avevamo tagliato in precedenza.

http://www.trytocook.com/2013/10/25/pomodori-ripieni-di-panzanella/

VN:F [1.9.22_1171]
Vota la ricetta!
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Cestini di meringa con crema al caffè

Cestini di meringa con crema al caffè

Difficoltà 11

Persone: 4/6

Cestini di meringa con crema al caffè

Ingredienti

PER LA MARINGA:
70g albume (circa 2)
70g zucchero a velo
70g zucchero semolato
PER LA CREMA:
1 tuorlo
50g zucchero
40g farina o maizena
1 stecca di vaniglia
250ml latte
250ml panna da montare
2 tazzine di caffè

Preparazione

Prepariamo la meringa montando nella planetaria o con le frustine elettriche l'albume; in una ciotola uniamo i due tipi di zucchero.

Quando l'albume inizia a schiumare aggiungiamo la metà dello zucchero un po' alla volta continuando a montare gli albumi per almeno 20 minuti.

Quando il composto è ben montato aggiungiamo il resto dello zuccchero incorporandolo con una spatola con un movimento delicato dal basso verso l'alto.

Mettiamo la meringa in una sac à poche e formiamo dei cestini su una placca rivestita di carta forno. Per fare i cestini, formiamo prima un disco e poi giriamo tutto intorno alla circonferenza salendo di qualche centimetro.

Facciamo asciugare i castini in forno caldo a 100° per circa 1h,30 minuti.

Prepariamo la crema pasticcera come indicato nella sezione salse e sughi dolci e mentre aspettiamo che si raffreddi prepariamo il caffè e montiamo la panna ben soda.

Quando la crema è ben fredda versiamo circa due tazzine di caffè e mescoliamo, poi incorporiamo la panna con una spatola e con movimenti delicati dal basso verso l'alto. Facciamo riposare la crema al caffè in frigorifero per un paio d'ore.

Riempiamo i cestini di meringa con la crema al caffè senza esagerare altrimenti il dolce risulterebbe troppo pesante, e, se volete, decorate con un ciuffetto di panna montata o con una spolverizzata di cacao amaro.

http://www.trytocook.com/2013/10/25/cestini-di-meringa-con-crema-al-caffe/

VN:F [1.9.22_1171]
Vota la ricetta!
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Risotto al radicchio e speck

Risotto al radicchio e speck

Difficoltà 21

Persone: 3/4

Risotto al radicchio e speck

Ingredienti

300g riso
1 radicchio
150g speck a striscioline
1 scalogno
brodo vegetale*
burro
parmigiano grattugiato
olio extravergine di oliva
sale

Preparazione

In una risottiera mettiamo ad appassire lo scalogno finemente tritato con una noce di burro e un giro di olio extravergine d'oliva, stando attenti a non farlo bruciare.

Uniamo il radicchio lavato e tagliato a striscioline e lasciamolo cuocere per qualche minuto e, se necessario, aggiungiamo un goccino di brodo.

Aggiungiamo il riso e facciamolo tostare girendolo con un cucchiaio di legno. A questo punto possiamo iniziare a versare il brodo un mestolo o due alla volta.

Quando il brodo viene assorbito aggiungiamone un altro mestolo e giriamo costantemente il riso; procediamo in questo modo fino a cottura del riso stando attenti a non aggiungere troppo brodo sul finire della cottura, altrimenti il riso risulterà troppo liquido.

Intanto in un'altra padellina saltiamo le striscioline di speck.

Quando il riso è cotto e l'ultimo mestolo di brodo è tutto assorbito spegnamo il fuoco e mantechiamo con una nocina di burro e una manciata di parmigiano grattugiato, uniamo lo speck e aggiustiamo di sale.

Serviamo immediatamente.

Consigli

*Generalmente la quantità di brodo è data dal doppio del peso del riso.

http://www.trytocook.com/2013/05/30/risotto-al-radicchio-e-speck/

VN:F [1.9.22_1171]
Vota la ricetta!
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)